Skip to main content

Daniel reshared this.


"Station" an experimental social network based on Gemini


This is totally A W E S O M E ! ! ! 😁

gemini://station.martinrue.com

What's Station?



Floating in the depths of gemspace, Station is an outpost where capsuleers can hang out and socialise.

How does it work?


• Join and set up your profile.

• Write new messages in your station log for your followers to read and reply to.

• Wander the Station and find other Station capsuleers to follow.


#gemini #geminauts #web #www #internet #freesoftware #socialnetwork

bhaugen reshared this.


informaPirata reshared this.


Di pubblico dominio


@informaPirata

Ciao volevo chiederti se hai qualcosa da suggerirmi su questo spunto riflessivo...

Secondo me il problema del software libero in parte dipende da una visione individualistica del sua proprietà, non è trattato come una cosa di pubblico dominio, deve sempre riferirsi a qualcuno, è di tutti, ma solo uno alla volta.

Per farti capire meglio, mentre speculavo su questo, mi è capitato questo post dell'autore di Ariane sul GeminiSpace:

gemini://oppen.digital/memex/posts/tech/licenses/

Il suo problema è cercare una licenza che tuteli il suo lavoro come di dominio pubblico e per questo tesse le lodi alle Creative Commons perché gli sembra che funzionino meglio in questo senso seppur non rivolte allo sviluppo di software.

Infine non so se ti ricordi il nome ma c'è un giovane avvocato italiano che ha scritto diversi libri sull'argomento ed è molto ferrato e sto cercando di risalire alle sue pubblicazioni.

Ciao!

#licenze libere
si tratta di questioni che possono essere affrontate correttamente solo integrando la conoscenza delle componenti tecniche con quella degli orientamenti giuridici. Provo a inoltrare la questione a chi si è già trovato a discutere di questi temi:
cc @eticadigitale @Shamar @quinta @diggita @mte90 nonché @paoloredaelli che almeno fino a un'ora fa mi sembrava interessato alla questione
Dipende cosa vuoi tutelare e fare. Oltre al fatto che tutte le licenze vanno viste dal punto di vista giuridico e poi anche americano.

Per essere opensource devono rispettare vari criteri che OSi fa https://opensource.org/ e spiega le varie licenze.

Il software non è inteso come un opera di pubblico dominio, si tratta piú di una cosa che fa https://www.softwareheritage.org/

informaPirata reshared this.

La proprietà è importante perchè non è una cosa fine a se stessa come una foto ma qualcosa di vivo e che agisce quindi cambiano tante cose.

Io onestamente non capisco perchè uno software dovrebbe essere CC0/pubblico dominio, chiunque può rivendicare che è il suo e modificarlo e dargli un altra licenza.
Quindi come in tutte le cose si parte dalle necessità, io personalmente rilascio tutto GPLv3 perchè mi basta che sia OSI e che la gente ci possa fare quello che gli pare come con il mio libro. Però il mio nome ci deve stare da qualche parte e CC0 non lo assicura di base.
no, l'autore della licenza non c'entra niente
No.

I progetti #GNU rischiedono tale trasferimento per accettare i tuoi contributi in modo da poter fare enforcement in caso di violazione, ma è un documento a parte, da firmare ed inviare alla #FSF.

La GNU GPL è una licenza fornita dagli sviluppatori agli utenti che garantisce loro alcune libertà fondamentali sul software che questi hanno sviluppato, purché gli utenti non tentino di sottrarre tali libertà ad altri.

@daniel01 @diggita @quinta @eticadigitale @informapirata @paoloredaelli @mte90

informaPirata reshared this.

grazie per il riscontro!
soliti discorsi da bar questi alla fine ?

CIoè non che siano cattivi ma alla fine non si arriva a niente perchè ci sono tanti fattori da considerare ?
sì, un po' sì ?
Guarda... Mi ha colpito un post che mi hanno girato a proposito di Stallman, ma che affronta anche qualche problemino della community #opensource. L'articolo deborda un po' nel delirio, ma su alcune cose ci becca
https://keinpfusch.net/stallman/
Decisamente esilarante ma ci azzecca...
bello.
Comunque non rilancerò il tuo articolo, ma solo perché ho deciso di parlare il meno possibile di tutto ciò che si è detto su quel caso a causa della sensazione di squallore che ho avuto da tutto il dibattito (e da entrambi i fronti!)
@daniel01
Ottimo! ? Come diceva uno dei miei mentori "se non puoi parlare bene di qualcuno, non parlarne affatto!"
Però lui lo diceva con una arrotatissima erre moscia ?
@mte90 @daniel01
eh... la Ř moscia fa sempre la sua aristocratica e porca figura ?
@mte90 @daniel01
Vabbe` però era solo per aiutare qualcuno con molta confusione a schiarirsi un po' le idee, ci può stare!
CIoè non che siano cattivi
una volta sulla manpage di nonmiricordoqualesotware c’era un bellissimo esplicito riferimento ad una presa di posizione di GNU che rendeva macchinoso, su alcune distribuzioni (leggi: Debian!), far andare d’accordo quel software col resto della distribuzione.

il commento (sulla manpage!) era:
“GNU guys are not evil, they are just badly driven”
Direi piuttosto che gli hacker sono refrattari a qualsiasi leader. Per questo Stallman è perfetto.

@informapirata @mte90
Sinceramente una delle più grosse cazzate che non sopporto in assoluto è quella del BDFL, sarà una questione culturale, ma solo l'idea mi fa venire l'orticaria o dovrei dire "forkicaria"... (orribile battuta).

Stallman è un caso a parte, ma mi sembra un vecchietto attaccato alla sua cosa perché non ha nient'altro da fare, è sempre un pessimo segnale quando un movimentoi non riesce a rinnovarsi passando il testimone alla generazione successiva.

Se continuano così finiranno per usare l'AI di Stallman programmata con Emacs sopra Azure...
In realtà nel software libero ogni fork è benvenuto. È persino uno dei modi più rapidi per distinguere open source e software libero: dichiara un fork con un'elevata probabilità di successo e verrai incoraggiato se si tratta di software libero, attaccato come un traditore che vuole distruggere la community (aka ridurre la loro market share) se è un software open source.

@chainofflowers @informapirata @mte90
1) Linus è diventato famoso per aver creato un kernel unix-like, non per il suo carattere
2) L'attacco a #Stallman è completamente politico e tanto inconsistente che gli attaccanti hanno dovuto rettificare più volte l'appendice alla propria appendice per ridurre i rischi legali per i firmatari (la diffamazione è un reato).
3) La questione del ricambio generazionale: ben venga! Ma bisogna trovare gente che pensa con la propria testa, estremamente rara in questo periodo storico.

Come Assange, RMS non è simpatico al mainstream.

Il che ne fa un leader perfetto per il Software Libero (ed inviso all'open source).

Il problema sta tutto nel trovare un hacker ancora più inviso al mainstream.

Non è facile.

@daniel01 @chainofflowers @informapirata

informaPirata reshared this.

Grazie per la risposta articolata, spero di trovare il tempo di rispondere pienamente domani.
Il software non è una opera d'arte ne un opera di desgin e quindi segue cose diverse a livello legale.

Come dire che arancie e mele sono frutta ma non sono entrambi agrumi.

Essendo non una cosa fine a se stessa come un quadro il software vive nel tempo e è interattivo e questo un quadro non può farlo.
Inoltre Public Code non chiede che sia di pubblico dominio, chiede che il software sia open source.
Dovresti recuperare qualche libro sul FOSS o su come funziona per capire che sono due cose completamente diverse ma proprio il mondo delle licenze in toto.

Le licenze FOSS non riguarda il diritto d'autore inteso come compenso ma come parternità tra l'altro.
per cose come queste, ossia garantire l'accesso al codice all'utente che usufruisce di servizi erogati con quel codice, esiste la AGPL (AfferoGPL) che è stata specificatamente concepita per questo. Il fatto che sia stata ben concepita e che funzioni è provato dal divieto tassativo che Google impone ai suoi dipendenti di evitarla come la peste.
@Shamar @quinta @informapirata @diggita @eticadigitale @mte90
I programmi quando vengono creati assumono la forma di #CodiceSorgente che è semplice testo scritto con regole "grammaticali" ben definite dal linguaggio di programmazione. In quella forma sono protette dal #DirittoDAutore. Per certi versi assomigliano ad una poesia o ad una ricetta, tant'è vero che la #AutoMattic, l'azienda che cura #WordPress ha come motto "Code is poetry", il codice è poesia. E spesso è vero! @Shamar @quinta @informapirata @diggita @eticadigitale @mte90

Shamar reshared this.

il "pubblico dominio" è un concetto che non esiste in Italia (e credo anche in Europa), perché il diritto alla paternità dell'opera è inalienabile @Shamar @quinta @informapirata @diggita @eticadigitale @mte90
@Paolo Redaelli @diggita @Shamar @quinta @Etica Digitale @informaPirata @Daniele Scasciafratte ?? @Daniel
Esiste, ma limitatamente alla parte patrimoniale del diritto d'autore. I diritti morali non decadono, anche se in alcuni casi sono comunque cedibili.
Non esiste il diritto di proprietà applicato alle opere dell'ingegno. Le opere dell'ingegno son protette dal #DirittoDAutore O dal #SegretoIndustriale O da #brevetto. Ci son poi i marchi. Per piacere, non confondiamoli. @Shamar @quinta @informapirata @diggita @eticadigitale @mte90
Le opere dell'ingegno son protette dal #DirittoDAutore O dal #SegretoIndustriale O da #brevetto.

Ecco cogli punto il punto, manca la quarta opzione!

Oggi il software si biforca e ognuno si prende un pezzetto di paternità creando un tipico albero genealogico lineare. Io immagino qualcosa che al contrario sia "osmotico", non importante quante biforcazioni o nomi può avere sarà sempre la stessa cosa. L'unica distinzione sarebbe l'autore originale anche detto "l'autore 0" (mi sono fatto prendere la mano dal "paziente 0") che se ne infischia della GPL e dice questo è di tutti sono queste regole.
Che il software sia considerato coperto da diritto d'autore non l'ha deciso chi ha creato il software libero, ma i legislatori che ad un certo punto si son trovati a dover categorizzare questa cosa nuova.

Concordo che con un quadro o una scultura c'entri poco, ma mi pare che si possano fare delle analogie abbastanza vicine con il testo di una ricetta di cucina¹ o con un manuale tecnico, e anche quelli sono coperti da diritto d'autore.

¹ attenzione, il testo, se non è banale, non la ricetta di per se, che invece non è considerata opera d'ingegno.

I brevetti sono arrivati dopo, piacciono tanto a chi ce li ha perché permettono di chiedere soldi in tanti casi, ma per il software non sono così tanto adeguati, per varie ragioni. E infatti quelle rare volte che si è finiti davvero in tribunale, non è così raro che i brevetti in questione siano stati invalidati.
Ah, e se si pensa all'analogia con il manuale tecnico, o in generale ad un libro di non-fiction, non è così assurda neanche l'idea di avere revisioni successive, anche se magari i tempi sono diversi.
Riguardo all'approccio predatorio, al contrario una licenza tipo CC0, ma anche licenze permissive che di fatto richiedono quasi solo che sia mantenuto il nome dell'autore, non danno nessuna tutela contro i comportamenti predatori di terze parti.

Ad esempio, il caso estremamente comune di grossa azienda che prende parti di codice sotto licenza permissiva e lo usa come impalcatura per sviluppare il proprio software proprietario su cui lucrare esclusivamente.
O compagnie come Ammazzon ( ? ) che gli cambiano il nome, lo sfruttano completamente ma non contribuiscono ne con un centesimo tanto meno mettendo forza lavoro a disposizione
Secondo me questo è un nodo critico che andrebbe sciolto (per le meno nella mia testa) perché il software serve per qualcosa, rimane sempre uno strumento. Tra l'altro chi lo usa lo fa in una forma binaria e potrebbe ignorare totalmente il codice sorgente.

Codice sorgente e forma binaria non coincidono, sviluppo e uso del software tanto meno. Questo genera il conflitto tra chi sviluppa e chi usa il software.

Trattare il software come un opera teatrale mi sembra più che altro il frutto dell'incapacità del legislatore nell'interpretare le scienze informatiche.

Decisamente l'argomento non può essere risolto con poche battute...
eh, vabbè, ma anche con l'opera teatrale la fruizione (che dipende dal tipo, dalla preparazione e dalla numerosità del pubblico) non coincide né con l'esecuzione (che si adatta al pubblico, alla sua lingua e anche alla storia culturale), né con la composizione (che avviene in un determinato luogo, una certa lingua e in un preciso periodo storico-culturale)

@Shamar @quinta @diggita @eticadigitale @paoloredaelli @mte90
La cosa inizia a diventare complessa e Mastodon e Friendica ad un certo punto fanno a cazzotti fra loro...

Comunque il punto è che uno sviluppatore può essere interessato a Gimp dal punto di vista del codice sorgente, mentre un utente dal punto di vista dell'uso e considera Gimp un software rivolto alla grafica, per lui sarebbe uno strumento, come lo sarebbero riga e matita.

Forse qualcuno ha già trovato una risposta a questa dicotomia... ?‍♂️
Aggiungo, perché non vorrei essere frainteso: si tratta di un problema culturale per due ragioni:

1) l'informatica è ancora troppo primitiva: siamo ai geroglifici, urge l'invenzione di un alfabeto che la renda comprensibile a tutti

2) proprio perché primitiva, l'informatica è diventata uno strumento di un enorme potere settario

Ci avviamo speditamente e senza alcuna consapevolezza verso distopie inedite nella storia umana.

Per questo l'educazione informatica, la diffusione della conoscenza e dei metodi che la caratterizzano, è l'unica speranza che ci rimane.

@quinta @informapirata @diggita @eticadigitale @paoloredaelli @mte90

informaPirata reshared this.

È esattamente così, un problema culturale! Che dal mio punto di vista deve fare quadrare diverse cose, oltre a quelle citate, come: legalese, aspirazioni, ambizioni, sostenibilità, tanto per iniziare...
Hai proprio ragione, mi voglio prendere qualche giorno per rifletterci meglio!


(Virtual) Day #2 - 30 Days of FreeBSD


Thanks, actually it was a link I followed to fix this...

For the chronicles I found this one:

https://gadgets-mall.com/chatreey-an1-amd-ryzen-r3-r5-r7-mini-pc-with-vega-8-10-graphics-4k-uhd-dp-hdmi-type-c-desktop-gaming-computer-nvme-ssd/

And I bought it (Ryzen 3)

I'll let you if it is going to work fine with something like #Ubuntu...
#


Midori Android Browser


Hi Folks,

I am browsing #Friendica on my #android phone through #Midori browser and so far the experience has been pretty good.

The browser is snappy and pages are loaded quickly!

Cool!

#freesoftware #opensource #midoribrowser

eyome reshared this.

You need to add his repo: https://www.bromite.org/fdroid
It is also available on AuroraDroid
Thank you guys, I'll check this out!

Daniel reshared this.


I'm pretty pleased with how well my blog/static site statistics generation tool works. No JavaScript or user tracking. No extra software to install or services to run. Here's my real world experience with it and what direction I may take it.

manuelcaeiro ☕ reshared this.

Great job, I'll look into it!!! ???
@Hans Wolters I mean I do have people's IP addresses, or apparent IP addresses anyway, because that's logged by Nginx. I was trying to do it without that but then filtering out bots became much more difficult. But yeah by "tracking" I mean browser fingerprinting, pulling down information about the user's OS to try to figure out unique characteristics etc. It's just the basic access information already logged by the static web server.


Any news about #HyperbolaBSD?


One year ago (more or less) the Hyperbola project announce to rebase their distro over a blend of BSD implementation. A ambitious project but totally worth, however after that announce haven't followed any other updates so far...

Does any of you know if they are still working and moving forward on this project?

This project is extremely interesting and a has great potential to be a real thing and a breaking paradigm!

Some links for who missed the entire history...

https://www.hyperbola.info/news/announcing-hyperbolabsd-roadmap/
https://itsfoss.com/hyperbola-linux-bsd/

#freesoftware #linux #bsd #openbsd #freebsd #opensource
The big ones that are popular have been eating all the other solutions since the 1970s. Like it or not, few users want to use something practically no one else is using. And few developers will join up with a project that practically no one is using.

At least we're fortunate to have at least two strong contenders - Linux and BSD - that have a long enough history that they likely aren't going away any time soon.

What's more alarming to me is what has happened in web browsers. Web browsers had gotten way too complex for hobbyists to develop and maintain. So one by one, they either switched to being based on WebKit/Chromium or just quietly went away.

Now? The browser wars are over, and it was a rout. There's practically only two browsers left - WebKit/Chromium and Firefox.
That is another good point, in regarding of this I am actively dedicating time studying Gemini and working with some Italian folks for the Italian translation.

Mega-complex whatever is the typical attitude/footprint of corporations' behavior, that is why I am always cautious to invoke their support, since you can't control them and those doesn't deal with you the trade-off is always risky and totally in the hands of the stronger part.


(Virtual) Day #1




30 Days of FreeBSD


I'd like to start my 30 days challenge with FreeBSD, I resumed and repaired my (previous) old laptop to see if I can do everything I do normally with Linux (Devuan, Debian and Ubuntu) with FreeBSD, especially with my main workstation (Devuan).

I have been pretty tired about Linux since a while and I look forward to get rid off all the toxicity that every days poisoning the free software culture.

Looks like the BSD realm is cleaner, more resilient and more unix mindset oriented.

I look forward to a positive outcome and make the use of computer funny again!!!

?

#freebsd #opensource #freesoftware #linux


Toxicity


What happened this last week just revealed the toxicity inside the #Linux community has never left... The novelty is that now obeys and is unleashed by the new owners...

#gnu #rms #supportRMS #freesoftware #opensource

herve_02 reshared this.

there are a lot of toxic people. each forum show that and linux communities are the same. maybe more toxic than average.

Daniel reshared this.


Supporting #RMS


2 people reshared this



The strategy to sink the free software movement


What has happened with all this surrealistic situation about #RMS and the #FSF just helped to make me clear my personal desire to take a huge distance from #Linux, the #opensource and any emanation, direct or indirect, of the #freesoftware with or without #RMS.

I don’t believe in the good faith of these people and organizations:
https://rms-open-letter.github.io/

The objective is only one, wiping out for ever the culture and values of the free-software with any means available.
This is a proven a well known strategy: attacking the morality of a person for later delegitimizing its thought with a simple syllogism.

Daniel reshared this.


X2GO Server setup


Hi guys,

Is any of you aware about a step-by-step guide to setup a #X2GO server?

I sicerely hoped that was something easy like Teamviewer but it isn't. Searching on the web I always find the same (cloned) instructions, but it looks like many things are kind of given...

Maybe I have to open some port on the router, maybe I have to setup also SSH, I am not sure...

However I would just need about SSH.

Thanks in advance,

D.

#linux #Admin #sysadmin #ssh #opensouce #freesoftware #rdp #remotedesktop #debian

2 people reshared this

That is a big hurdle. Things might be 100% fine on your end. If the other side has port 22 closed on their modem/router/whatever, you're not going anywhere. That's the only hard prerequisite I found. Or there's a proxy in the way, which requires an exported port setting.
If you don't use SSH your connection is clear it can be dangerous, from the manual it looks like you must have an SSH already established if you want use X2GO through that... ?


Keyboard vs Mouse


In the modern and eternal struggle between #keyboard versus #mouse, I have just decreed that mouse people kind are more curious of keyboard people kind because mice promote and facilitate a wandering use of #computers...

?

#linux #behavior #funny #computer #desktop #DesktopEnvironment #LinuxDesktop

Daniel reshared this.


Git Help...


Hi folks,

there is a project that I'd like to contribute that uses #GIT to upload the translations, I thought that I would able to understand the process but I was wrong.

I did some translations in the clone folder but I have not idea how to move forward, I found the same GIT (poorly written) tutorial spread in hundreds of pages with the same content; It is pretty frustrating.

Does anyone of you know a practical and nice tutorial for beginner considering that I am not a coder and I don't have any coding background?

Thanks!

#linux #opensource #freesoftware #debian
@Adam Clarkmost of the world runs Windows. Billions of billions of flies eat shit. That's the poorest argument possible. My advice is simply to learn first generic git knowledge, because it will work well with Git, Gitlab, Github, Gogs and whatever else you may think of. Similarly, when learning Linux I try not to teach / learn only Ubuntu or Debian or Fedora or Arch specific knowledge first.
@Adam
@Adam so far I found this one the best resource available: https://git-scm.com/
@Adam


2.5 Admins


I have to admit that 2.5 admins is very funny and extremely interesting, but never boring. The parts that I like the most is when Jim and Allan compare BSD and Linux, the former is always a professional tool while the latter is unavoidably a toy; Windows? Just a god punishment... ?

You can find out more information here: https://2.5admins.com/

#podcast #bsd #sysadmin #linux #fun #learning #25admins #2 5admins
I like it, they really know in depth the topic, are impressive!

Daniel reshared this.


Traduzione terminini informatici


Ciao a tutti,

sto cercando un'indicazione, sto traducendo della documentazione di un progetto #opensource dall'inglese all'Italiano, ma molti termini informatici non hanno quasi più un corrispettivo in Italiano. Sono incerto se tradurre quelli che tuttavia hanno una traduzione e lasciare gli altri in Inglese, ma se c'è qualcuno che ha studiato recentemente informatica e ha una idea di come sono redatti i testi liceali o universitari mi farebbe molto comodo.

Trovo tanti spunti filosofici, tipo questo: https://iris.unipa.it/retrieve/handle/10447/23681/143583/Articolo%20MPW.pdf

Ma non trovo niente di più pragmatico. Intanto vi ringrazio anticipatamente!

#italian #italiano #tradurre #translating #translate #informatica #informatic #web #freesoftware #documentation #documentazione #InformationTechnology
@diasporar@diasp.eu

There is an institution called "Accademia della Crusca" that takes care about the Italian preservation and modernization, I haven't thought about it but I definitely look into it, thanks.
@Michele

L'ho visto, sicuramente è d'aiuto, grazie anche a te!

p.s. di certo in Italia la terminologia è stata pesantemente influenzata da M$... ?


LBRY, No please...


I have just downloaded the #LBRY #FDroid app and removed after 5 minutes...

I have never looked into LBRY seriously I thought was something like YT but it seemed to me heavily focus on "content creator"...

Starting with the assumption the "content creator" doesn't mean anything, the point I don't want watch your faces, your settings, your backgrounds! You looks like #BORG!

But I'd like read what you have say about your topics of interests it is easier for you and requires lesser effort; but; it looks like #ContentCreator / #contentcreation it is taken as job not as passion...
The browser add-on called Cloud Firewall blocked the site lbry.tv for me. It says it's using Cloudflare cloud. It's a good add-on for checking services on google cloud, apple cloud, amazon cloud, etc.